Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca Borgo Vittoria / Via Bibiana, 115

Il branco armato aggredisce due ragazzi per rapina: brutalmente pestati, finiscono in ospedale

Un terzo fugge dopo avere consegnato tutto

Il marciapiede davanti all'agenzia di scommesse Better, dove è avvenuto il pestaggio a scopo di rapina

Due ragazzi italiani di 20 e 21 anni sono stati brutalmente malmenati nella notte di oggi, domenica 19 agosto 2018, davanti alla sala giochi Better di via Bibiana, poco distante dalle loro abitazioni. Un terzo giovane, di soli 18 anni, ha consegnato alla banda di aggressori portafoglio e cellulare e poi è fuggito risparmiandosi le botte. Sul caso sono in corso le indagini della polizia.

La serata e il ritorno in bus

I tre amici erano andati in centro prima a vedere la partita Lazio-Napoli in un locale e poi per passare il resto della serata insieme. Avevano bevuto e proprio per questo, responsabilmente, si erano mossi con i mezzi pubblici. Intorno alle 3 erano saliti sul bus nightbuster 10 in piazza Vittorio Veneto. Qui si trovava un gruppo di altri giovani che avevano iniziato a schernire uno di loro. Tutti sono scesi alla stessa fermata, in via Chiesa della Salute angolo via Sospello.

Il tratto a piedi e l'aggressione

Scesi dal gruppo i due gruppi, il primo di tre persone e il secondo di almeno cinque (ma forse sette), sono venuti a contatto. Uno dei sette ha schiaffeggiato uno dei tre. Poi entrambi hanno percorso via Sospello a piedi in direzione di via Bibiana. Arrivati all'ingresso del complesso di case pubbliche, il gruppo più numeroso (quello degli aggressori) è entrato all'interno del cancello mentre i tre amici hanno proseguito. Quando hanno imboccato via Bibiana si sono trovati davanti gli aggressori, che nel frattempo avevano preso spranghe e oggetti appuntiti. "Dovete darci tutto ciò che avete se non volete prenderle", ha intimato uno di loro. Il più giovane dei ragazzi ha ubbidito subito ed è scappato, mentre nei confronti degli altri è scattato il pestaggio selvaggio sul marcipiedi.

L'arrivo di un'auto e la richiesta di soccorsi

Mentre i due venivano picchiati con violenza, in via Bibiana è passata un'autovettura che ha messo in allarme gli aggressori che si sono allontanati. A quel punto le due vittime sono scappate e hanno raggiunto le rispettive abitazioni. Una di loro, per la foga, anziché salire al secondo piano ha raggiunto il quarto quando si è accorto di essere al sicuro. Entrambi malconci, entrambi hanno chiesto ai loro familiari di comporre il 112. In breve tempo le pattuglie della polizia sono arrivate sul posto. Degli aggressori, tuttavia, non c'era più traccia mentre a uno dei due era stato sottratto il porafogli, mentre era riuscito a trattenere il cellulare.

Il trasporto in ospedale e le indagini

Entrambi i ragazzi sono stati trasportati all'ospedale Giovanni Bosco. Il 20enne (che compirà il 21esimo a breve) ha riportato un brutto trauma cranico, una tumefazione all'occhio destro e la parziale perdita di un polpastrello dell'anulare della mano destra. Il 21enne, che ha provato a parare uno dei colpi, ha invece una profonda ferita all'avambraccio, che gli ha causato la lesione del tendine della mano, e verrà operato nei prossimi giorni. Gli investigatori sono già sulle tracce del branco ed è possibile che già nei prossimi giorni ci siano novità. Procedono gli agenti del commissariato Madonna di Campagna.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il branco armato aggredisce due ragazzi per rapina: brutalmente pestati, finiscono in ospedale

TorinoToday è in caricamento