menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Prima lo picchiano poi lo derubano, ragazzino vittima di una baby gang

Una banda di bulletti ha rapinato un coetaneo, avvicinato all'altezza di corso Svizzera. La vittima è stata portata con la forza al parco dove in un secondo tempo è avvenuta l'aggressione

Aggredito da una baby gang a due passi dal proprio domicilio. Una brutta disavventura quella capitata ad un ragazzino residente nel quartiere San Donato, costretto a liberarsi delle scarpe e del cellulare a causa delle percosse subite da alcuni bulli di zona. L’aggressione è avvenuta qualche giorno fa in corso Svizzera all’angolo con via Balangero. Il giovane è stato prima accerchiato, poi con strattoni e spinte il gruppo lo ha costretto a recarsi con loro al vicino parco Dora.

Uno dei ragazzi, però, non ha voluto sentire ragioni e ha scagliato la sua rabbia contro la vittima di turno. I bulli hanno pensato bene di accanirsi contro il ragazzo, picchiandolo a suon di calci e pugni per intimorirlo e poi derubarlo di pochi preziosi. Oltre al classico cellulare di ultima generazione i ladruncoli hanno sfilato al ragazzo anche le scarpe da ginnastica di marca. L’episodio sarebbe stato ripreso, almeno in parte, da una delle telecamere di uno dei negozi della zona. I malviventi sono poi riusciti a scappare dileguandosi nel parco.

Un episodio che non è piaciuto per niente al capogruppo di Fratelli d’Italia della circoscrizione Quattro Alessandro Boffa. “Non è la prima volta che si verificano episodi di questa violenza nel quartiere, soprattutto nella zona di corso Svizzera – sostiene Boffa -. Di tavoli della sicurezza ne abbiamo già convocati due che non hanno portato a soluzioni concrete. Per questo scenderemo in strada per protestare nel caso dovessero verificarsi altre aggressioni ai danni di ragazzi o anziani”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento