Un'auto rischia di investirlo, lui reagisce e il conducente lo picchia a sangue

Uomo ricoverato in ospedale

immagine di repertorio

Un'aggressione in seguito a un rimprovero per ragioni di codice della strada, avvenuta la sera venerdì 23 novembre 2018 in piazza Guala, sta costringendo un 63enne torinese all'ospedale Cto. La prognosi è di 25 giorni, ma i medici lo stanno trattenendo per ulteriori accertamenti.

Quella sera, secondo quanto ha raccontato, l'uomo stava andando a trovare la madre 90enne, nel cui appartamento lo aspettava anche il figlio. Trasportava alcune borse della spesa. Un'Alfa Romeo Mito di colore bianco lo ha quasi travolto e il giovane alla guida, ai suoi rimproveri, ha suonato il clacson, abbassato il finestrino e lo ha riempito di insulti. Quando il 63enne ha provato ancora a replicare l'automobilista è sceso e lo ha riempito di botte, per allontanarsi quando è arrivata una passante, probabilmente per paura di essere riconosciuto. La donna ha chiamato l'ambulanza che lo ha trasportato in ospedale.

Sulla vicenca ora indagano i carabinieri, che devono comunque verificare la versione fornita dalla vittima.

Potrebbe interessarti

  • Sagre, feste e prodotti tipici: 6 appuntamenti da non perdere a luglio

  • Sei bersagliato dalle punture di zanzara? Sette motivi per cui preferiscono proprio te

  • Insalata di petti di pollo alla piemontese: una ricetta veloce, fresca e saporita

  • "Quando la bicicletta non sta sul balcone"

I più letti della settimana

  • Tragedia nella serata: donna si suicida gettandosi dal settimo piano

  • Autocisterna travolge bici, ragazza resta schiacciata sotto le ruote: morta

  • Terribile scontro fra due veicoli: morto un papà, due feriti

  • Tragedia nel condominio, uomo si toglie la vita gettandosi dal balcone  

  • Auto esce di strada e si schianta contro un albero, medico grave in ospedale

  • Detrito come un proiettile trapassa un'auto da parte a parte: conducente illeso per miracolo

Torna su
TorinoToday è in caricamento