Cronaca Mirafiori Sud / Via Emanuele Artom

Aggressione ai danni del gazebo del Comitato di Quartiere di via Artom

Secondo quanto raccontato dalla coordinatrice del Comitato sarebbero stati alcuni giovani, presumibilmente vicini agli ambienti antagonisti della città, ad aggredire e minacciare i membri del comitato mentre distribuivano volantini in vista della manifestazione in programma per il 9 maggio

Sale la tensione al mercato di via Onorato Vigliani quando i componenti del comitato di quartiere di via Artom sono stati aggrediti da alcuni ragazzi, presumibilmente vicini all'area antagonista della città, durante la diffusione di alcuni volantini e la promozione di una manifestazione, contro il degrado e l’illegalità  diffusa nel quartiere, organizzata per il 9 maggio.

“In via Onorato Vigliani angolo via Sette Comuni raccogliamo le firme come comitato di quartiere – racconta a TorinoToday Tiziana Bertinetti, coordinatrice del comitato -  Stiamo promuovendo la manifestazione del  9 maggio contro il degrado e la delinquenza dilagante quando ad un certo punto un ragazzo mi ha raggiunto al banchetto e mettendo la sua faccia contro la mia mi ha detto  <fascista di merda te ne devi andare>. A quel punto i ragazzi che si trovavano con me si sono messi tra di noi per difendermi da quella che poteva degenerare in un’aggressione fisica”.

“Subito dopo il giovane che mi ha insultata – continua Tiziana Bertinetti – mi ha minacciato dicendomi che sarebbero tornati. Così è stato. Pochi minuti dopo ci hanno aggredito in una quindicina con i bastoni delle bandiere e bottiglie di vetro tenute nelle tasche delle giacche. Dopo avere distrutto il nostro gazebo ed avermi aggredito fisicamente, è stata una ragazza a spintonarmi, mi hanno minacciato ancora <sappiamo dove vivi te la faremo pagare cara e salata>”.

La polizia è stata chiamata immediatamente e gli agenti della Digos sono intervenuti sul posto. Durante i pochi minuti di attesa della polizia, racconta la coordinatrice, sarebbero stati alcuni ragazzi africani a correre in soccorso degli attivisti del comitato di quartiere. “Troviamo inammissibile – spiega la coordinatrice - che in un Paese democratico non si possano esprimere le proprie idee. Chiediamo la legalità e loro ci aggrediscono. Lunedì sporgeremo denuncia. La polizia è intervenuta immediatamente, ma crediamo che non si possa essere terrorizzati da queste persone quando l’unica cosa che stiamo chiedendo è la legalità e la sicurezza in quartiere dove quasi ogni giorno avvengono furti e rapine”. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggressione ai danni del gazebo del Comitato di Quartiere di via Artom

TorinoToday è in caricamento