Follia a Torino: la pizza non è di suo gradimento, torna nel locale per aggredire il personale

È stato poi bloccato e arrestato

immagine di repertorio

La pizza da asporto appena acquistata non era di suo gradimento e per questa ragione il cliente, un italiano di 52 anni, è tornato furioso nel locale in cui l'aveva acquistata, nel quartiere Campidoglio a Torino, nella serata di mercoledì 28 ottobre 2020.

Quando si è presentato in stato di evidente alterazione, circa un quarto d'ora dopo avere ritirato la sua pizza e avere lasciato l'esercizio, l’addetto alle consegne ha cercato di riportare alla calma il cliente, dicendosi anche disponibile a cambiare il prodotto. L'uomo, però, non ne ha voluto sapere e ha colpito il cartone, che è finito in faccia al suo interlocutore. Poi si è nuovamente allontanato.

Ma non era ancora finita. Cinque minuti dopo il cliente deluso si è ripresentato brandendo una bottiglia, rompendola minacciando il personale della pizzeria, cercando di colpirli e urlando frasi sconnesse. Una delle dipendenti è rimasta ferita a uno zigomo dalle schegge e dai cocci partiti dalla rottura. Non contento, l’aggressore ha scagliato per terra, danneggiandoli, il registratore di cassa e due palmari.

L'uomo ha cercato di uscire ma due dei dipendenti della pizzeria lo hanno trattenuto fino all'arrivo degli agenti del commissariato San Donato, che lo hanno arrestato per lesioni aggravate e denunciato per minacce.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

Torna su
TorinoToday è in caricamento