menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ivrea, detenuto per tentato omicidio cerca di strangolare agente penitenziario 

L'operatore è stato portato in ospedale. In serata, un 37enne italiano ha incendiato un materasso e l'ha gettato in mezzo al corridoio

Aggredito un agente di polizia penitenziaria nel carcere di Ivrea. L'esecutore dell'aggressione è un 24enne di nazionalità colombiana, in carcere per tentato omicidio, rapina, lesioni ed altri reati.

Erano circa le 14 di lunedì quando il detenuto ha cercato di strangolare l'agente di polizia penitenziaria che stava eseguendo un'attività di perquisizione. Al termine della violenza, avvenuta al terzo piano ordinario della struttura, l’operatore è stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale eporediese per accertamenti. 

Successivamente, intorno alle 20.30 un detenuto italiano di 37 anni - ristretto al reparto isolamento - ha improvvisamente incendiato metà materasso per poi gettarlo in mezzo al corridoio, costringendo il personale di servizio ad evacuare la sezione isolamento e mettere in salvo gli altri detenuti facendoli confluire nel cortile. 

Entrambi gli episodi sono stati denunciati dal segretario generale dell’O.S.A.P.P. - Organizzazione Sindacale Autonoma Polizia Penitenziaria - Leo Beneduci.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento