Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Lingotto / Corso Eusebio Giambone

Aggredita nell’androne di casa, il rapinatore abita a pochi passi

Gli agenti lo hanno trovato nascosto in un armadio

Verso 23.30 di lunedì 27 novembre una 61enne è stata scippata nell’androne di casa, nei dintorni di corso Giambone. La donna è stata aggredita alle spalle da un uomo che le ha portato via la borsa, si è poi rialzata da terra e ha visto il malvivente allontanarsi tra gli altri interni dello stesso comprensorio. A seguito della denuncia della donna gli agenti del Commissariato Mirafiori iniziano le indagini e acquisiscono le immagini dell’androne dove è avenuto lo scippo e quelle degli altri interni.

Dalle registrazioni emerge che in un altro palazzo, distante poco più di 60 metri da quello della rapina, all’ora del fatto fa ingresso velocemente un uomo con una borsa. Lì ad attenderlo c’è un’altra persona che al suo arrivo apre l’ascensore e lo fa entrare.

Dalle immagini acquisite emerge che l’uomo che attende all’ascensore, un italiano di 40 anni, indossa due diverse giacche a pochi distanti dall’accaduto. Quella stessa sera l’uomo, il "palo", è anche sceso in cortile per parlare con le forze dell’ordine giunte a seguito dello scippo.

Alcuni giorni dopo gli agenti sono tornati a casa del quarantenne e hanno trovato nascosto in un armadio proprio l’uomo che aveva rapinato la donna pochi giorni prima, un marocchino di 32 anni. A seguito dei fatti lo straniero veniva sottoposto a fermo. Alcuni giorni dopo anche il quarantenne italiano è stato destinatario di una misura cautelare. L’uomo, infatti, è stato posto agli arresti domiciliari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredita nell’androne di casa, il rapinatore abita a pochi passi

TorinoToday è in caricamento