menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggressione sul bus 2, testata al controllore: denunciato un passeggero

Ancora un'aggressione, questa volta sulla linea 2 in corso Traiano. Vittima un controllore aggredito da un passeggero ghanese beccato a viaggiare senza biglietto. "Questa è la tutela promessa dall'azienda?" tuona il sindacalista De Padova

Otto giorni per una testata in faccia ricevuta mentre svolgeva il proprio lavoro. E' questa la prognosi che i medici del pronto soccorso hanno dato a un controllore Gtt vittima di un'aggressione nella mattinata di sabato. 

L'uomo si trovava sul bus della linea 2 quando, in corso Traiano, ha sorpreso un passeggero ghanese senza biglietto. Quest'ultimo ha rifiutato di dare le proprie generalità per il verbale e ha anzi tentato la fuga ma, essendo il mezzo pubblico in movimento, ha iniziato a spintonare chiunque gli si parasse davanti. Fino a quando si è trovato di fronte il secondo controllore, aggredito non solo con uno spintone ma anche con una testata.

L'arrivo della polizia, giunta sul posto prima che il passeggero riuscisse a scappare, ha placato gli animi. Con l'autobus rimasto fermo per venti minuti, gli agenti sono riusciti a farsi dare il documento e il permesso di soggiorno dall'uomo, denunciato infine a piede libero.

"Questa è la tutela promessa dall'azienda? - tuona saputa la notizia del collega il commissario provinciale Ugl di Torino, Damiano De Padova -. Matematicamente ogni tre anni, tre anni e mezzo, tutti gli assistenti alla clientela aprono uno stato di infortunio. Com'è possibile che neanche l'Inail intervenga? E i rappresentanti aziendali per la sicurezza? Per il titolo amministrativo - ricorda ancora una volta - dobbiamo aspettare le elezioni comunali per utilizzarlo come propaganda elettorale?".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento