Cronaca Stazione Porta Nuova

Beccato in metro senza biglietto aggredisce due controllori a Porta Nuova

Ennesima aggressione in metropolitana. Questa volta sono due controllori a finire in ospedale dopo una colluttazione avuta con un ragazzo africano beccato senza biglietto all'interno di un vagone della metropolitana

Spesso i cosiddetti "portoghesi", cioè quelli che viaggiano sui mezzi pubblici senza biglietto, riescono a farla franca senza essere beccati dai controllori. Non è andata così bene ad un ragazzino africano nel tardo pomeriggio di ieri. Salito in metropolitana, direzione Lingotto, si è visto chiedere il biglietto direttamente all'interno del vagone. Ne era sprovvisto e così - come purtroppo sta accadendo sempre più spesso - ha iniziato ad inveire contro l'addetto al controllo.

Una discussione continuata anche all'esterno della carrozza nella stazione Porta Nuova, quando il giovane è stato invitato ad uscire. In banchina la situazione è poi degenerata. Da quanto dichiarato dai controllori, il giovane ha colpito in faccia il primo di loro. Questo ha richiesto l'aiuto del collega, e da lì è iniziata una colluttazione durata fino a che il ragazzino non è stato fermato dagli agenti di Polizia Ferroviaria, poco distanti visto che il tutto è avvenuto a pochi metri dalla stazione Porta Nuova, e dalle guardie intervenute in soccorso dei dipendenti Gtt.

"La pressione a cui sono sottoposti ormai i lavoratori Gtt e la quotidianità con cui vengono aggrediti non è più un problema di gestione aziendale - dice Salvatore Russo, sindacalista Rsu dell'Ugl -. Le autorità si devono far garanti per questi lavoratori o rischiamo di partecipare ad un lutto cittadino. Faccio appello all'amministrazione comunale per intervenire con fatti e non con comunicati stampa".

Prima di procedere con la verbalizzazione di quanto accaduto in metropolitana, a Porta Nuova sono arrivate due ambulanze. Una per i due controllori aggrediti, un'altra per il ragazzino che - ha raccontato agli agenti - sarebbe stato a sua volta aggredito facendosi male.

L'aggressione è l'ennesima di una lunga lista, nel periodo estivo sono addirittura aumentate. "Siamo seriamente preoccupati per la scia di aggressioni ai danni di agenti Gtt - sottolinea Damiano De Padova, sindacalista Rsu dell'Ugl -. Neanche più le telecamere scoraggiano le aggressioni. Pretendiamo maggiore sicurezza sul lavoro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Beccato in metro senza biglietto aggredisce due controllori a Porta Nuova

TorinoToday è in caricamento