menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Fermato dagli agenti li minaccia con cocci di bottiglia, giovane in manette

L'uomo viaggiava con patente sospesa. E' stato tratto in arresto per resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale e denunciato per oltraggio e tentate lesioni

Fermato a bordo di un'auto per un controllo da parte degli agenti della polizia di Stato, ha dato in escadescenza, minacciando di scagliare contro questi ultimi una bottiglia in vetro. L'uomo, un marocchino di 26 anni, è stato arrestato per resistenza, violenza e minacce a pubblico ufficiale e denunciato per oltraggio e tentate lesioni.

Il reo stava percorrendo corso Vercelli a bordo di una BMW quando gli agenti lo hanno fermato per un controllo: appurato che lo straniero stava viaggiando con patente sospesa, gli operatori di polizia hanno proceduto a redigere gli atti relativi ai fini dell’applicazione della sanzione accessoria del fermo amministrativo del veicolo per tre mesi.

Durante tali fasi, il cittadino marocchino ha perso il controllo, opponendosi con violenza alle misure adottate nei suoi confronti, minacciando e inguiriando gli operatori di polizia. Sceso dall'auto ha raggiunto un porta rifiuti adibito alla raccolta vetro e da questo ha estratto una bottiglia. Dopo averla infranta ha brandito il collo della stessa nei confronti degli agenti che, nel frattempo, lo stavano raggiungendo.

Nonostante il tentativo di aggressione subito, gli operatori sono riusciti a rendere inoffensivo il giovane e a trarlo in arresto.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento