Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Nizza Millefonti / Piazza Bengasi

Lascia campo nomadi per vita "normale", presa a morsi dagli ex compagni

La 26enne che ora lavora come operaia a Torino è stata assalita da alcuni ex compagni nomadi mentre aspettava il bus. L'hanno picchiata, presa a morsi e derubata

Accusata di aver abbandonato il campo nomadi per dedicarsi a una vita più "normale" è stata picchiata da un gruppo di abitanti dell'insediamento e presa a morsi. E' successo qualche sera fa alla fermata dell'autobus di piazza Bengasi.

Vittima dell'aggressione una ragazza di 26 anni che ora lavora come operaia a Torino, colpevole di aver lasciato l'insediamento nomade in cui aveva sempre vissuto. La giovane stava attendendo il bus per tornare a casa - vive a Moncalieri con la famiglia - quando è stata accerchiata da alcuni ex compagni nomadi che l'hanno picchiata, presa a morsi e derubata. Questi, lasciando la giovane a terra, si sono poi dati alla fuga.

I Carabinieri di Moncalieri che stanno indagando sull'accaduto sono riusciti a identificare i tre aggressori. Uno di essi, un uomo di 42 anni, è stato arrestato per rapina mentre la moglie è stata denunciata per lo stesso reato. Per quanto riguarda, invece, il terzo componente del gruppo, un nomade di 26 anni, risulta ancora ricercato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lascia campo nomadi per vita "normale", presa a morsi dagli ex compagni

TorinoToday è in caricamento