Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca

Con coltello puntato alla gola deruba una prostituta, in manette un operaio

La borsetta della prostituta, con documenti, portafogli e cellulare, è stata rinvenuta a casa del reo. L'uomo è stato arrestato dai carabinieri

Si è appartato con una prostituta e sotto la minaccia di un coltello si è fatto consegnare la borsetta all'interno della quale vi erano 600 euro in contanti, i documenti d'identità della donna e il suo telefono cellulare.

L'uomo, un operaio di 53 anni di Rivoli con svariati precedenti di polizia, è stato tratto in arresto dai carabinieri della Stazione di Orbassano con la collaborazione della Compagnia di Rivoli. Il 53enne, dopo essersi appartato con una prostituta rumena di 24 anni in una zona periferica di Rivalta, le ha puntato un coltello alla gola intimandole di consegnare la propria borsetta all'interno della quale erano contenuti 600 euro in contanti, documenti e smartphone.

La donna, che comunque non ha riportato lesioni, è riuscita a prendere una parte della targa della Citroen C3 su cui viaggiava il rapinatore e a comunicarla ai carabinieri che si sono messi subito alla ricerca dell'uomo. Dopo alcune indagini i militari sono riusciti dapprima a individuare l'auto sospetta, di proprietà dell'ex suocera del reo, e successivamente il 53enne.

A seguito della perquisizione domiciliare del rapinatore i carabinieri hanno rinvenuto la borsetta della prostituta, il portafoglio, il cellulare e parte del denaro rubato (circa 200 euro), il tutto appartenente alla vittima alla quale è stata poi riconsegnata l'intera refurtiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con coltello puntato alla gola deruba una prostituta, in manette un operaio

TorinoToday è in caricamento