Cronaca Corso Vercelli, 165

Detenuto picchia selvaggiamente due agenti, che riportano fratture

E' avvenuto in mattinata nel carcere di Ivrea. A bloccarlo sono stati i colleghi di due dei feriti, trasportati nell'ospedale cittadino

Il carcere di Ivrea

Due agenti di polizia penitenziaria sono stati aggrediti da un detenuto nella mattinata di oggi, giovedì 18 maggio 2017, all'interno del carcere di Ivrea.

E' avvenuto alle 10.30 nel reparto osservazione. L'uomo, uno straniero di 36 anni in carcere per violazione della legge sugli stupefacenti, rapina aggravata e altro, ha spinto a terra senza alcun motivo un agente continuando a colpirlo con calci e pugni una volta che era caduto e ha poi fatto lo stesso con un suo collega che era intervenuto a soccorrerlo.

Secondo i primi riscontri i due agenti, trasportati nell'ospedale cittadino, avrebbero riportato alcune fratture agli arti superiori. Il detenuto, invece, è stato poi bloccato da altri poliziotti.  

A denunciare l’episodio è l’Osapp (Organizzazione sindacale autonoma polizia penitenziaria) per voce del segretario generale Leo Beneduci: “Il gravissimo evento di Ivrea - sostiene - è la prova evidente degli effetti delle scelte sconsiderate e dell’eccessivo permissivismo rivolto esclusivamente ai detenuti delle carceri Italiane, quale che ne siano la pericolosità e l’attitudine criminale, da parte degli attuali vertici dell’amministrazione penitenziaria, di cui è urgente che il governo consideri l’ineludibile esigenza di avvicendamento pena un'implosione senza precedenti del sistema penitenziario italiano di cui a pagare le conseguenze saranno prima le donne e gli uomini della polizia penitenziaria e poi i cittadini inermi”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Detenuto picchia selvaggiamente due agenti, che riportano fratture

TorinoToday è in caricamento