Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Vallette

Carcere, gli agenti restano due giorni a pane e acqua: insorge l'Osapp

La vicenda si è risolta. Il direttore: "Abbiamo chiesto spiegazioni alla ditta"

Due giorni senza derrate alimentari per gli agenti di polizia penitenziaria in servizio nel carcere Lorusso & Cutugno delle Vallette.
La segnalazione arriva dall'Osapp, sindacato autonomo del corpo. A provocare l'accaduto sarebbe stato un problema della ditta fornitrice del cibo.

"Gli agenti - attacca Leo Beneduci, segretario generale dell'Osapp - sono stati lasciati letteralmente a pane ed acqua, anzi solo ad acqua visto che la mancanza di derrate alimentari (pasta, carne, verdure, olio) riguarda anche la fornitura del pane. Non possiamo nemmeno dire 'siamo alla frutta' perché anche quella latitava. L'incresciosa vicenda dimostra, semmai ve ne fosse bisogno, lo stato di abbandono in cui versa l'amministrazione penitenziaria, centrale e periferica, tra le cui priorità è letteralmente scomparsa la polizia penitenziaria, nonostante rappresenti più dei due terzi del personale in servizio nelle carceri". 

La situazione dovrebbe essere rientrata, ma gli agenti "sono stanchi delle vessazioni - aggiunge Beneduci - di un lavoro sempre più frustrante, hanno “mal digerito” (è il caso di dire) la vicenda e non escludono forme legittime di protesta". Il direttore del carcere, Domenico Minervini, annuncia che potranno essere presi provvedimenti: "Abbiamo scritto alla ditta che ha l'appalto della mensa - spiega - e se non fornirà spiegazioni potremmo pretendere il pagamento di penali".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere, gli agenti restano due giorni a pane e acqua: insorge l'Osapp

TorinoToday è in caricamento