Cronaca Vallette

Agente aggredito alle Vallette, detenuto lo colpisce con una testata

"Un'aggressione tanto violenta quanto improvvisa ed ingiustificata, che alza l'asticella sull'ormai superato livello di vivibilità delle carceri italiane"

Un agente del carcere torinese delle Vallette è stato aggredito da un detenuto. A denunciarlo è il sindacato autonomo di polizia penitenziaria Sappe. L'agente in questione, colpito da una testata, ha rischiato la frattura del setti nasale.

"Un'aggressione tanto violenta quanto improvvisa ed ingiustificata - commenta il segretario generale, Donato Capece -, che alza l'asticella sull'ormai superato livello di vivibilità delle carceri italiane. Ed è disarmante che l'Amministrazione penitenzaria non abbia soluzioni concrete per contrastare questa violenza quotidiana contro i poliziotti penitenziari".


Il detenuto che ha aggredito l'agente è un africano arrestato con l'accusa di spaccio: il sospetto è che per sfuggire ai controlli avesse ingerito gli ovuli con la sostanza stupefacente.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Agente aggredito alle Vallette, detenuto lo colpisce con una testata

TorinoToday è in caricamento