menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Aggredito un agente dall'uomo che uccise la zia a coltellate a Grugliasco

Il quarantenne che lo scorso 4 novembre aveva ucciso con 23 coltellate la zia Rosa Ferraro ha aggredito un agente di polizia penitenziaria che lo stava riaccompagnando nel carcere di Torino dopo un interrogatorio in tribunale

Si registra un nuovo caso di aggressione nei confronti di una agente di Polizia penitenziaria. A compierla è stato il quarantenne Vincenzo M., l'uomo di 40 anni che lo scorso 4 novembre uccise con 23 coltellate la zia Rosa Ferraro a Grugliasco.

I poliziotti stavano riaccompagnando il quarantenne in carcere dopo averlo portato al Tribunale di Torino per un interrogatorio. Sul mezzo di trasporto è scattata l'aggressione costata il ricovero all'ospedale Maria Vittoria per l'agente colpito da vari pugni.

"Si tratta - commenta Leo Beneduci, segretario generale dell'Osapp che ha diffuso la notizia - dell'ennesimo poliziotto penitenziario vittima della violenza del sistema penitenziario e del disinteresse della politica".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento