rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Cronaca

Emergenza casa, la proposta dell'Ufficio Pio: "Affitti più bassi se..."

La proposta dell'Ufficio Pio: affitti più bassi purché duraturi nel tempo e pagati con regolarità, con qualche piccolo lavoro di manutenzione dell'alloggio a carico dell'affittuario

Un patto tra proprietari di casa e locatari: canoni più bassi purché duraturi nel tempo e pagati con regolarità, con qualche piccolo lavoro di manutenzione dell'alloggio a carico dell'affittuario. E' la proposta che il presidente dell'Ufficio Pio, Stefano Gallarato, ha lanciato alle commissioni consiliari II e IV per affrontare l'emergenza casa.

I proprietari disponibili - ha spiegato Gallarate - potrebbero essere individuati con la regia dell'ente pubblico e il coinvolgimento degli enti del terzo settore. E' anche necessario un coinvolgimento del settore assicurativo perché studi dei prodotti utili a tutelare i proprietari di fronte alle possibili morosità".


A oggi, nel 2012, l'Ufficio Pio ha erogato contributi destinati al pagamento delle spese abitative pari a oltre 2 milioni di euro a sostegno di 1.023 famiglie e 1.031 persone anziane ultra 65enni o con disabilità superiore al 70% per spese abitative e per il mantenimento dell'autonomia. Nel 2011 gli interventi erano stati 2.769 per un ammontare di 2,87 milioni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza casa, la proposta dell'Ufficio Pio: "Affitti più bassi se..."

TorinoToday è in caricamento