In tasca orologi preziosi del valore di oltre 120mila euro: 50enne fermato in aeroporto

L’uomo rischia, per ora, sanzioni sino a 50.000 euro per contrabbando

Gli orologi posti sotto sequestro

Un 50enne di origini svizzere, stabilmente dimorante a Dubai ma residente nell’Astigiano, è stato fermato dai finanzieri in servizio nello scalo torinese mentre tentava di oltrepassare i varchi di sicurezza dell’aeroporto con diversi orologi nascosti all’interno delle tasche degli abiti.

L’uomo era in partenza per Monaco di Baviera, ma è stato bloccato e gli orologi sono stati sequestrati dalla Guardia di Finanza di Torino che ha agito in collaborazione con i Funzionari Doganali. Quelli posti sotto sequestro sono tutti modelli esclusivi e i finanzieri ritengono probabile possa trattarsi di una sorta di mercato “illegale” dei preziosi, il cui valore complessivo si aggira intorno ai 120.000 euro.

L’uomo, già noto agli inquirenti per vicende di truffa e ricettazione, ascoltato dai Finanzieri circa la provenienza dei preziosi, non ha saputo giustificarne né il possesso né tantomeno la futura destinazione, ma ha riferito che sono stati acquistati negli Emirati Arabi Uniti. Il cinquantenne rischia, per ora, sanzioni sino a 50.000 euro per contrabbando.

Una parte degli orologi è stata già confiscata amministrativamente, ora si attendono gli esiti degli accertamenti in corso da parte dei finanzieri sui restanti preziosi per un’ipotesi, ben più grave, di riciclaggio.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mini in corsia d'emergenza esplode dopo essere urtata da un'altra auto: morti padre e figlia

  • Frontale fra due automobili: un uomo è morto, cinque persone ferite

  • Terribile schianto nel sottopasso, ma è la scena della fiction con Raoul Bova

  • Scontro auto-ambulanza: una persona è morta

  • Scontro tra camion e moto, morto il centauro

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

Torna su
TorinoToday è in caricamento