Cronaca Lucento / Via Forlì

Solidarietà alle popolari di Lucento, raccolta cibo per chi è rimasto in città

Adamo Tambone, noto come l'angelo delle popolari, ha raccolto anche quest'anno i beni di prima necessità per aiutare le persone costrette a rimanere a Torino ad agosto

La solidarietà non si ferma nemmeno d’estate. Per questo Adamo Tambone, 78enne residente in via Forlì e noto in zona per la sua attitudine verso il prossimo, è tornato a raccogliere cibo per i poveri del quartiere Lucento. L’angelo delle popolari quest’anno ha scelto di non andare in vacanza per aiutare tutte quelle persone costrette a rimanere a Torino. Una storia simile a quella che vi abbiamo raccontato la scorsa primavera (in quel caso la raccolta era per il periodo pasquale).

Pacchi di pasta, sugo e legumi alcuni dei beni di prima necessità che l’uomo ha comprato e radunato nel suo ufficio, pronti per arrivare sulle tavole dei bisognosi. “Non faccio tutto da solo – racconta Adamo -. Ci sono persone che vengono da me con le donazioni”. Un aiuto per coloro che non hanno nemmeno i soldi per mangiare, figurarsi per andare al mare. “Sono trent’anni che cerco di rendermi utile – dichiara l’uomo -. Lo faccio perché sono convinto che sia la cosa più giusta”.

Adamo ha ricevuto nel 2008 dalla Sala Rossa anche una medaglia per “essersi dedicato agli altri in silenzio”. Un riconoscimento assegnatogli dal consiglio dei seniores che lui tiene sempre in un angolo del suo cuore. Un premio conservato in uno dei cassetti dell’ufficio come simbolo del sudore versato in tutti questi anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Solidarietà alle popolari di Lucento, raccolta cibo per chi è rimasto in città

TorinoToday è in caricamento