rotate-mobile
Sabato, 22 Gennaio 2022
Cronaca

Acido formico nel formaggio, Guariniello procede per frode in commercio

In un blocco prodotto da una multinazionale danese sono stati riscontrati, nei fermenti aggiunti nella fase di preparazione, valori esorbitanti, molto al di sopra di quelli stabiliti dal ministero della Salute

Acido formico nel formaggio. È questo di cui si sta occupando un'inchiesta guidata dal pm Raffaele Guariniello, partita da alcuni controlli sui fermenti che vengono solitamente aggiunti al latte, nelle fasi di preparazione iniziale. 

Le irregolarità sono state riscontrate in un blocco prodotto da una multinazionale olandese  e rivenduto sul suolo italiano da una ditta di Vicenza.

All'interno del formaggio è stata trovata una quantità di acido formico pari all'8,93%, quando le circolari diffuse dal ministero della Salute impongono di non superare il limite del 2%. Guariniello sta procedendo per frode in commercio. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Acido formico nel formaggio, Guariniello procede per frode in commercio

TorinoToday è in caricamento