Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Favria

Amanti troppo "rumorosi", il vicino si lamenta e si becca tre coltellate

Un quarantaquattrenne di Rosta è stato accoltellato dal vicino di casa per aver rimproverato a lui e alla convivente di fare troppo rumore. Quando è salito perché questo non si placava è stato aggredito

Accoltellato per aver rimproverato ai vicini di casa di essere "amanti troppo rumorosi". E' successo a Rosta, in via Alessandro Volta, nella notte tra domenica e lunedì scorsi.

Intorno alle ore 23 sono iniziati i "rumori". Pavel S., 34 anni, ha prima chiesto ai vicini di abbassare il tono di voce ma poi, quando questi non accennavano minimamente a diminuire, è salito al piano di sopra da Paolo C., 44 anni, e dalla sua convivente. Non c'è stato nemmeno il tempo di suonare il campanello perché il qurantaquattrenne aspettava il vicino già sul pianerottolo.

E' nato un litigio che presto si è trasformato in un'aggressione. Paolo C. ha colpito Pavel S. con tre fendenti all'addome, al torace e al gomito sinistro. La vittima è stata soccorsa poco dopo dal 118 e trasportata al Pronto Soccorso dell'ospedale San Luigi di Orbassano: secondo i medici non è in pericolo di vita.

Contemporaneamente all'ambulanza sul posto è giunta una gazzella dei Carabinieri. L'aggressore ha ammesso di aver colpito il suo vicino di casa ed è stato arrestato con l'accusa di tentato omicidio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Amanti troppo "rumorosi", il vicino si lamenta e si becca tre coltellate

TorinoToday è in caricamento