Cronaca Centro / Piazza della Repubblica

Accoltellato in strada a Porta Palazzo, 42enne al San Giovanni Bosco

Non è in gravi condizioni perché la ferita provocata dall'aggressore è risultata essere superficiale. A dare l'allarme è stata la fidanzata: la stessa ha fornito anche una descrizione dell'uomo fuggito

Un uomo di 42 anni è in osservazione all'ospedale San Giovanni Bosco di Torino dopo essere stato accoltellato in strada a Porta Palazzo. L'aggressione subita dall'uomo, che si trovava in compagnia della fidanzata, è avvenuta nel tardo pomeriggio di ieri. E' stata proprio la donna a dare l'allarme e a fornire alle forze dell'ordine una descrizione dell'aggressore.

Le condizioni della vittima dell'aggressione sin da subito non sono state giudicate gravi. Ha riportato una ferita superficiale al collo, subito suturata dai medici dell'ospedale torinese, e nulla più. Per precauzione comunque è stato consigliato un periodo di 24 ore in cui tenerlo in osservazione.

L'aggressore, che subito dopo aver ferito il quarantaduenne era fuggito gettando a terra il coltello, è stato arrestato nella notte. Si tratta di un marocchino pluripregiudicato di 50 anni: avrebbe compiuto il gesto per questioni sentimentali.

I carabinieri sono risaliti a lui grazie ad alcune tracce di sangue trovate in strada e ritrovate anche sul tram della linea 3 su cui era salito per dileguarsi. A notarle e a d avvisare le forze dell'ordine sono stati gli stessi dipendenti Gtt. L'arresto è infine avvenuto in una baracca in via delle Ghiacciaie dove l'aggressore si era rifugiato ancora sporco di sangue.

La donna, interrogata ulteriormente dopo l'arresto dell'uomo, ha confessato di conoscere il nome di chi aveva accoltellato, poche ore prima, il suo attuale fidanzato.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellato in strada a Porta Palazzo, 42enne al San Giovanni Bosco

TorinoToday è in caricamento