menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Litigano per una cena non pagata e finisce a coltellate in strada

Un ragazzo di 27 anni è stato accoltellato per non aver saldato un debito di quaranta euro. I carabinieri hanno arrestato un uomo di 39 anni e denunciato per favoreggiamento un altro di 45 anni

Da un debito di quaranta euro non saldato si è passati ad un accoltellamento in strada costato un arresto per lesioni personali, una denuncia per favoreggiamento e un ferito. Protagonisti di quanto avvenuto in tarda serata due marocchini di 27 e 39 anni residenti a Leinì. 

Il più giovane, A.A., avrebbe dovuto pagare una cena al trentanovenne in un locale di Volpiano ma, trovandosi senza soldi, l’appuntamento per il pagamento della cifra è slittato a qualche ora dopo a Leinì. I due si sono ritrovati, insieme a loro c’era un amico quarantacinquenne del marocchino più grande, e dopo una prima discussione nata per l’ennesima insolvenza del giovane si è passati all’aggressione nei suoi confronti. Il trentanovenne, Louardi E.H., ha tirato fuori un coltello e ha colpito A.A. alla spalla sinistra. Visto che le cose si stavano mettendo male i due sono stati fermati dal terzo uomo, lo stesso che ha chiamato il 118 per soccorrere il ferito.

La lite è finita in caserma con l’arresto per lesioni personali e i domiciliari per Louardi E.H., l’aggressore. L’amico, anch’egli portato in caserma, è stato denunciato per favoreggiamento per non aver fermato subito l’aggressione e perché aver fornito diverse versioni di quanto successo. A.A. è stato invece trasportato all’ospedale San Giovanni Bosco di Torino in condizioni non gravi: i medici gli hanno dato una prognosi di dieci giorni

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento