Cronaca Centro / Via Urbano Rattazzi

Raptus di follia in via Rattazzi, operaio aggredisce il capo e scappa

Preso da un raptus di follia ha accoltellato il suo capo e poi è scappato. Il geometra, la vittima di questa vicenda, è stato soccorso e sta bene, ma se l'è vista brutta nel cantiere di via Rattazzi

Un rapporto tra titolare e operaio finito male. Ieri in via Urbano Rattazzi il titolare di un'impresa edile è stato accoltellato da un suo dipendente dopo una lunga discussione. Il tutto era iniziato date alcune negligenze da parte del lavoratore, spesso in ritardo o assente nei cantieri in cui avrebbe dovuto lavorare.

Nella giornata di ieri il capo, un geometra di 43 anni, aveva deciso di dargli un'altra possibilità, l'ennesima, ma spostandolo in un cantiere più piccolo. La decisione però non è piaciuta all'operaio che ha provato anche a chiedere un anticipo, negato dal datore di lavoro.


In un raptus il lavoratore si è scagliato contro il suo capo ferendolo con tre fendenti alla nuca e al costato. L'arma utilizzata è stata un coltello con il manico nero. Le urla del titolare hanno messo in fuga l'operaio che si è dileguato. Quando sono arrivati i soccorsi la situazione è parsa molto grave, ma all'ospedale Molinette si è constato che le ferite sono solo superficiali e già oggi potrebbe essere dimesso. Quanto al lavoratore, è aperta la caccia nei suoi confronti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raptus di follia in via Rattazzi, operaio aggredisce il capo e scappa

TorinoToday è in caricamento