rotate-mobile
Venerdì, 28 Gennaio 2022
Cronaca Nichelino / Via Juvarra

Mazzate e coltellate davanti al centro di accoglienza: un ferito, l'aggressore è fuggito

Litigio legato alla convivenza

Brutta aggressione in strada la sera di giovedì 2 agosto 2018 in via Juvarra a Nichelino. Un armeno di 36 anni è stato accoltellato per quattro volte da un suo connazionale di 33 davanti alla sede dell'associazione L'Ulivo, che si occupa proprio di migranti e che ospita entrambi. I fendenti sono stati scagliati nel corso di una lite a mani nude, nel corso di cui i due se le erano date di santa ragione.

L'aggressore è fuggito facendo perdere le proprie tracce ed è tuttora ricercato dai carabinieri. Il fatto al momento non è qualificato come tentato omicidio.

La vittima, fortunatamente, non è in condizioni gravi. E' stato dimesso la notte successiva all'accoltellamento dall'ospedale Santa Croce di Moncalieri con una prognosi di 15 giorni. Tutti i colpi lo hanno raggiunto a una coscia senza provocargli ferite gravi.

Le ragioni del litigio sono di convivenza all'interno del centro. Da una prima ricostruzione, sembra che l’aggressore non sopportasse che l’altro mettesse a posto la propria camera in maniera quasi maniacale.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mazzate e coltellate davanti al centro di accoglienza: un ferito, l'aggressore è fuggito

TorinoToday è in caricamento