menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Stefano Cugliari al lavoro

Stefano Cugliari al lavoro

Coltellata all'operatore della Rai, è caccia al ciclista fuggito

Si cerca un italiano sulla quarantina. E' escluso che l'aggressore conoscesse la vittima

E' stata un'aggressione al momento inspiegabile quella avvenuta ieri pomeriggio, lunedì 5 settembre, e costata una coltellata a Stefano Cugliari, 37enne cineoperatore tra i principali collaboratori della Rai.

Gli uomini della squadra mobile della polizia stanno raccogliendo testimonianze su quanto accaduto ieri in corso Orbassano, davanti al civico 170.

L'aggressore è un ciclista, verosimilmente italiano (non aveva particolari accenti), sulla quarantina, che indossava il caschetto protettivo e viaggiava su una bici da corsa di pregio.

Ha gettato il coltello poco dopo avere sferrato un fendente con cui ha colpito Stefano al torace, provocandogli una ferita al polmone sinistro che guarirà, secondo i medici dell'ospedale Molinette dove è ricoverato da ieri sera, in 15 giorni.

Prima di colpire il nostro collega, l'aggressore gli ha rivolto con rabbia la domanda "Perché mi hai insultato?", circostanza che la vittima, che si trovava insieme a un conoscente, ha decisamente smentito quando è stato ascoltato in ospedale dagli investigatori.

Da chiarire anche perché un ciclista viaggiasse in bicicletta con un coltello, sia pure soltanto da cucina e probabilmente non idoneo a infliggere ferite gravi, in tasca.

*La redazione di TorinoToday è solidale con il collega Stefano Cugliari e gli augura una pronta guarigione

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento