Rivolta contro Barattolo, Appendino si difende "Problema di tutta Europa"

Bagarre in Sala Rossa

Immagine di repertorio

La tragedia al Barattolo di via Carcano ha avuto ripercussioni anche in consiglio comunale dove sia la sindaca Appendino, che gli assessori Finardi e Giusta, hanno risposto in aula su quanto successo alle ore 7.30 di domenica 15 ottobre.

Tutti contro la Città

Da una parte si sono schierati i consiglieri di minoranza che hanno attaccato la giunta, nonostante l’alt al mercato arrivato per le prossime due settimane. “Troppo poco. Quella porcheria va chiusa, si vende merce illegale, non ci sono i controlli, questa realtà non deve più esistere. Diamo voce ai cittadini con un referendum” le parole pronunciate dal capogruppo leghista, Fabrizio Ricca.

Una bordata arrivata dopo i racconti dell’assessore Finardi e la replica di ViviBalon, secondo cui “quel 27enne, autore dell’omicidio, non sarebbe né un venditore né un cliente del mercato”. Nessuno lo aveva mai visto prima che accoltellasse alla gola Maurizio Gugliotta, 52enne di Settimo. “A nome della Città esprimo sentite condoglianze alla famiglia della vittima – ha dichiarato Finardi -. Ringrazio gli uomini della Polizia Municipale, intervenuti tempestivamente, che hanno arrestato l’omicida. Attendiamo fiduciosi i risultati delle indagini”.

Una soluzione per Barattolo

Quello del 'mercato del libero scambio è un tema che “non può essere affrontato dimenticando che è legato a tre questioni: sicurezza, povertà e immigrazione. Ed è impensabile che un sindaco da solo possa risolvere il problema”. A dirlo ci ha pensato la sindaca Chiara Appendino ribadendo come “quello del mercato del libero scambio sia un problema europeo a cui noi stiamo cercando di trovare una soluzione”. 

Il mercato di libero scambio, nato come provvisorio, non ha ancora una sua identità. E da anni comitati e associazioni protestano chiedendo lo scioglimento dello stesso. O, in alternativa, un suo spostamento in un luogo idoneo. Non ancora trovato. “Quel che è successo al Barattolo poteva succedere a Porta Palazzo o altrove, ma ora quello spazio bisogna chiuderlo perché non andava neppure aperto, né lì, né altrove” ha dichiarato Osvaldo Napoli di Fi mentre Lo Russo ha parlato di “approssimazione imbarazzante” attaccando ancora la Città. “Volevate portare il mercato al ponte Mosca e solo grazie a noi non è successo”. La parola passerà ora alla magistratura mentre Fdi avrebbe già indetto, per domenica, una manifestazione di protesta.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Carni e pesci in condizioni disastrose nel freezer: denuncia e maxi-multa al titolare di un ristorante

  • Scontro tra 3 auto, una vettura in una scarpata: due morti e quattro feriti

  • Giovane si toglie la vita sparandosi un colpo di pistola

  • Il Comune di Torino assume: 238 nuovi dipendenti entro la primavera 2020

  • Aeroporto Torino, Air France lancia il volo per New York a un prezzo stracciato

  • Uomo ucciso a colpi d'arma da fuoco: assassino armato in fuga nei boschi

Torna su
TorinoToday è in caricamento