Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca San Mauro Torinese

Accertamenti sull'sms del 2 gennaio, chi ha ucciso Anthonia?

La Procura di Torino sta facendo accertamenti sul messaggio partito lo scorso 2 gennaio dall'utenza intestata ad Anthonia Egbuna, la prostituta nigeriana di 20 anni il cui corpo fu ripescato nel Po il 26 febbraio scorso

Continuano le indagini per scoprire la verità sulla morte della prostituta nigeriana Anthonia Egbuna. Nell'udienza di ieri è toccato ai legali dello scrittore Daniele Ughetto Piampaschet, accusato dell'omicidio, fare l'arringa difensiva. Dalle parole degli avvocati si è passati ai fatti della Procura di Torino. Sono già cominciati gli accertamenti sul messaggio partito lo scorso 2 gennaio dal cellulare della vittima.

L'ipotesi del pm Vito Destito - si apprende da fonti vicine alla Procura - è che l'sms possa essere stato generato automaticamente in risposa a un altro messaggio. Secondo l'accusa l'omicidio è avvenuto il 28 novembre 2011, giorno in cui scompaiono dai tabulati le utenze della vittima e dell'aspirante scrittore.


Secondo l'avvocato Stefano Tizzani, difensore di Ughetto Piampaschet, il messaggio inviato il 2 gennaio conferma invece che quel giorno la prostituta era ancora viva e, di fatto, scagiona il suo cliente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accertamenti sull'sms del 2 gennaio, chi ha ucciso Anthonia?

TorinoToday è in caricamento