rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca Centro / Piazza della Repubblica

Controlli per gli abusivi del Ramadan, Ricca (Lega): "Pane per terra e bibite al sole"

Un problema denunciato dalle associazioni e dai comitati riuniti attorno Porta Palazzo. E dal capogruppo della Lega Nord in Sala Rossa

Bibite, alimenti e ceste piene di pane. Con l’avvento del ramadan, iniziato il 27 maggio, a Porta Palazzo, il numero degli abusivi ha cominciato a crescere a dismisura.

La vendita incontrollata sotto la Tettoia è finita, ancora una volta, all’attenzione del consiglio comunale.

Gli irregolari, infatti, coprono l’intera area e non temono i controlli delle pattuglie, pur non potendo mostrare delle autorizzazioni degne di questo nome. Durante la settimana li puoi trovare accanto ai banchi degli ambulanti, ai bordi delle strade e persino vicino ai semafori.

Abbiamo contato diversi banchetti – ha spiegato l’assessore alla Rigenerazione Urbana, Marco Giusta -. Ma posso assicurare che le forze dell’ordine stanno lavorando per contenere il fenomeno e tentare di chiuderlo”.

Un problema denunciato dalle associazioni e dai comitati riuniti attorno Porta Palazzo. E dal capogruppo della Lega Nord in Sala Rossa, Fabrizio Ricca. Nel mirino della Città sono finite le condizioni igieniche dei prodotti: il pane posizionato per terra e il latte venduto dentro bottiglie di plastica riciclate. Mentre le bibite analcoliche, il burro e la menta rimangono spesso sotto il sole. “Senza che nessuno li cacci via – protesta Ricca -. Ormai fanno quello che vogliono. A che servono i controlli ora? Tanto il Ramadan finisce tra dieci giorni”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Controlli per gli abusivi del Ramadan, Ricca (Lega): "Pane per terra e bibite al sole"

TorinoToday è in caricamento