Pneumologo condannato a 12 anni di reclusione per violenza sessuale

Accusato di aver molestato nove pazienti fra il 2009 e il 2010, lo pneumologo Roberto M. è stato condannato dal collegio presieduto dal giudice Maria Iannibelli. Accolta richiesta del pm

 

Condannato dal tribunale di Torino a 12 anni di reclusione per violenza sessuale lo pneumologo Roberto M., accusato di avere molestato nove pazienti durante visite sostenute tra il 2009 e il 2010, quando fu arrestato.
 
La richiesta di pena avanzata dal pm Marco Sanini è stata accolta dal collegio presieduto dal giudice Maria Iannibelli. Secondo l'accusa, il medico, in servizio in ospedale, faceva spogliare le pazienti e poi, con la scusa di effettuare visite approfondite, ne abusava.
 
(fonte ANSA)
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Torna l'ora solare, lancette indietro di 60 minuti: quando e perché si dormirà di più

  • Torino, "Ti amo" urlato ai quattro venti: tutta la piazza e la città ora lo sanno

  • Riscaldamento: le date per l'accensione dei termosifoni

  • Tragico schianto in autostrada sulla Torino-Savona: due operai torinesi morti

  • Coronavirus: ordinanza Piemonte, stop agli alcolici dopo le 21 e attività chiuse a mezzanotte

  • Lavazza, offerte di lavoro a Torino e in provincia: le posizioni aperte

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento