Cronaca

Abusi su due giovanissime calciatrici di una società di Torino, allenatore condannato a quattro anni

Dopo la denuncia della società

Immagine di repertorio

Un 30enne italiano, allenatore di calcio femminile giovanile di Torino, è stato condannato a quattro anni di carcere dal tribunale del capoluogo piemontese per avere compiuto atti sessuali con due sue giocatrici, una 13enne e una 14enne all'epoca dei fatti. Secondo l'accusa, sostenuta dal pm Lisa Bergamasco che ha contestato il reato di violenza sessuale su minorenni, l'uomo, che era rimasto coinvolto in fatti analoghi quando risiedeva nel Napoletano, avrebbe conquistato la fiducia delle ragazze facendo credere loro di diventare il loro fidanzato e poi ne avrebbe abusato, in un caso in un parco e in un altro caso nella sua abitazione. Gli episodi risalgono al 2020 ed erano emersi dopo la denuncia presentata dalla stessa società di calcio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Abusi su due giovanissime calciatrici di una società di Torino, allenatore condannato a quattro anni

TorinoToday è in caricamento