Cronaca

Pillola abortiva, la Ru486 compie dieci anni all'ospedale torinese Sant'Anna

Dal 9 settembre 2005 a oggi, le donne che hanno fatto ricorso alla pillola abortiva, nella clinica torinese, sono state 7311. Viale: "Aborti chirurgici calati del 38%"

Al Sant'Anna di Torino, la Ru486 - la cosiddetta pillola abortiva -, compie dieci anni. Lo Studio Sperimentale Clinico "IVG con mifepristone (Ru486) e misoprostolo"  venne infatti avviato nell'ospedale torinese il 9 settembre 2005.

Il Sant'Anna quindi fu il primo a sperimentarla e da allora, tra interruzioni e riprese della pratica accompagnata da una serie infinita di polemiche politiche, le donne che hanno fatto ricorso alla Ru486, nella clinica sabauda, sono state 7311. E' chiaro quindi che ormai, al Sant'Anna, l'utilizzo della pillola può dirsi consolidato. 

 "Dal 2010 inoltre - ha sottolineato Silvio Viale, ritenuto il padre della sperimentazione e responsabile del Servizio - gli aborti chirurgici sono calati del 38%, permettendo il dimezzamento delle sedute operatorie".

E lo scorso giugno l'azienda ospedaliera ha fatto formale richiesta all'Aifa di adeguare i protocolli italiani a quelli europei dell'Ema. Occorre estendere da 7 a 9 settimane il limite per l'aborto medico e rimuovere la previsione di ricovero per 3 giorni.

Solo nel 2015 il 42% degli aborti è stato praticato con l'ausilio della RU486. La pillola è utilizzata non solo per l'Ivg medica fino a 49 giorni e per le Itg del secondo trimestre, ma anche per l'aborto interno e le morti endouterine.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pillola abortiva, la Ru486 compie dieci anni all'ospedale torinese Sant'Anna

TorinoToday è in caricamento