Martedì, 28 Settembre 2021
Cronaca

Nasce "No Sport?", per prevenire l'abbandono dell'attività sportiva nei giovani

Sono 23milioni le persone che in Italia non svolgono attività sportiva. A Torino nasce il progetto "No Sport" per prevenire, nell'adolescenza, l'abbandono delle buone abitudini sportive

Sono oltre 23milioni le persone che in Italia, dichiarano di non svolgere alcuna attività sportiva. Una brutta abitudine che va a sommarsi a quelle alimentari, sempre più spesso legate alla cultura del fast-food. Malgrado l'adolescenza risulti essere la fase della vita più congrua all'attività sportiva, è anche quella che registra un maggiore abbandono della stessa.

E' su queste linee che nasce il progetto "No Sport?", ideato da un team di persone esperte nel ramo della psicologia come Claudia Bianchino, Federica Paschetta, Paolo Canavese e Stefano Grasso. Un'iniziativa per studiare l’abbandono dell'attività sportiva da parte degli adolescenti come rischio per la salute ed intervenire nelle scuole con un programma di prevenzione.

Questo progetto è strutturato secondo un modello innovativo perché include due tempi definiti: la ricerca con l’analisi dei dati raccolti su un ampio campione di studenti della scuola superiore e l’intervento, rivolto ai medesimi studenti e ai loro compagni, genitori ed insegnanti, plasmato sui dati elaborati e sulle indicazioni della letteratura scientifica internazionale e volto a ottenere un cambiamento in termini di partecipazione ad uno stile di vita più attivo da parte dei ragazzi.

Dopo un'attenta analisi svolta sugli stessi studenti, il progetto si pone come obiettivo quello definire un intervento di prevenzione da attuarsi all'interno della stesse scuole, con la collaborazione di insegnanti e famiglie e, successivamente, l'estensione del programma stesso anche a livello nazionale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nasce "No Sport?", per prevenire l'abbandono dell'attività sportiva nei giovani

TorinoToday è in caricamento