menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Le armi in possesso del pregiudicato

Le armi in possesso del pregiudicato

Pregiudicato gira armato di pistole, pugnali e coltelli: "Ho paura di essere ucciso"

Un 45enne di Volpiano stato fermato a Beinasco nell'officina in cui lavora

Armato fino ai denti: tre coltelli, due pistole e un pugnale. "Lo faccio perché ho paura di essere ucciso". E' quanto un pregiudicato italiano 45enne che vive ("proprio per non essere rintracciato") in un residence di Volpiano ha dichiarato ai carabinieri che lo hanno arrestato e messo ai domiciliari.

E' avvenuto la mattina di martedì 11 aprile 2017 in un'officina di via Serea a Beinasco, dove lavora. Qui i carabinieri della stazione di Leini si erano recati perché da qualche tempo lo seguivano per un'indagine. Hanno perquisito lui e la sua Fiat Fiorino e sono spuntati i tre coltelli e il pugnale, lungo 35 centimetri.

All'interno del residence, durante la perquisizione, sono state trovate anche le due pistole e alcuni proiettili. Tutto, naturalmente, non dichiarato e per questo motivo è scattato l'arresto.

Sono in corso accertamenti allo scopo di verificare se le sue dichiarazioni siano attendibili e, nel caso, di risalire a chi sia intenzionato a ucciderlo.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento