rotate-mobile
Lunedì, 6 Dicembre 2021
Cronaca Villar Perosa / Borgata Droglia

Divampa un incendio nella casa dell’artificiere deceduto in Afghanistan, nessun ferito

I componenti della famiglia erano fuori dall’abitazione

I vigili del fuoco del comando di Torino nelle prime ore del pomeriggio di giovedì 24 ottobre sono intervenuti a Villar Perosa per l'incendio di una casa, quella dove abitava l’artificiere della Taurinense Mauro Gigli caduto in Afghanistan nel luglio del 2010 mentre stava disinnescando un ordigno.

Nella piccola borgata Droglia, poco sopra il comune della Val Chisone, le fiamme si sono sprigionate all'interno dell’abitazione di 3 piani, in quel momento senza gli occupanti, i familiari dell’alpino morto 9 anni fa.

Le squadre sono giunte dal distaccamento permanente di Pinerolo e quelli volontari di Luserna San Giovanni e Torre Pellice. Dalla sede centrale anche il carro auto-protettoti per il ricambio delle bombole d'aria degli operatori. Anche una squadra di volontari A.I.B. ha aiutato il rifornimento idrico. Infine l'abitazione è stata dichiarata dai vigili del fuoco non agibile.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Divampa un incendio nella casa dell’artificiere deceduto in Afghanistan, nessun ferito

TorinoToday è in caricamento