Cronaca

Settimo Torinese, videoslot sulla carta spente ma grazie al "trucchetto" funzionavano: 22mila euro di multa

Al titolare di un bar

Immagine di repertorio

Un barista di Settimo Torinese è stato sanzionato dagli agenti della Divisione Polizia Amministrativa e Sociale della polizia di Torino perchè trovato in possesso di due video-slot prive di autorizzazioni.

I fatti sono accaduti mercoledì mattina, 19 maggio 2021, durante uno dei tanti controlli che gli agenti compiono nei bar di Torino e provincia. Le due macchine sono state immediatamente sequestrate. 

Da quanto emerso, le due videoslot erano prive dell'identificativo e risultavano off-line, ovvero non collegate alla rete telematica. Ma gli apparecchi venivano lo stesso utilizzati con un doppio stratagemma: erano stati tolti lo strumento pagatore (detto hopper, ndr) e la gettoniera. Questo affinché il gioco si attivasse esclusivamente con l'utilizzo e l'inserimento di banconote.

Il secondo stratagemma era che le eventuali vincite venivano pagate direttamente dal barista, in modo tale da non lasciare alcuna traccia.

Di qui la sanzione amministrativa da 22mila euro. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Settimo Torinese, videoslot sulla carta spente ma grazie al "trucchetto" funzionavano: 22mila euro di multa

TorinoToday è in caricamento