Cronaca

Gettava i rifiuti sanitari nei sacchetti normali e nei cestini dell'immondizia: veterinario denunciato

Netturbino si ferisce con un ago

Immagine di repertorio

Ha gettato in un cestino dei rifiuti sacchetti con dentro siringhe usate, aghi, provette e materiale sierologico.

Per questo motivo, un veterinario di Venaria è stato denunciato dalla Guardia di Finanza della Compagnia di Caselle Torinese per reati di carattere ambientale.

Tutto avviene pochi giorni fa, quando un operatore ecologico dell'azienda Cidiu - che si occupa della raccolta dei rifiuti nella città della Reggia - si punge con un ago presente in un comune sacchetto per rifiuti che in quegli istanti stava raccogliendo e gettando nel suo camioncino. L'uomo decide così di recarsi in ospedale per un controllo di rito e, al termine, di denunciare tutto ai finanzieri.  

Le "Fiamme Gialle" iniziano così l'attività di indagine che conduce proprio a quel medico venterinario, scoprendo come in quello stesso cestino ci fosse un altro sacchetto, con all'interno sempre rifiuti speciali sanitari. Incurante delle possibili conseguenze.

Come prevede la Legge, tutti i materiali usati per la somministrazione dei medicinali veterinari, i medicinali stessi e quelli scaduti, devono essere classificati come "rifiuti speciali sanitari" e devono essere smaltiti mediante incenerimento entro massimo un anno. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gettava i rifiuti sanitari nei sacchetti normali e nei cestini dell'immondizia: veterinario denunciato

TorinoToday è in caricamento