"Salvini Gay", imbrattata la croce sul monte: scoppiano le polemiche

Il monumento era stato ripulito da poco

La Croce sul Musiné

Vandali in azione, in questi ultimi giorni, alla Croce del Musinè, sopra Caselette. 

Ignoti hanno imbrattato con dello spray nero la base della Croce, scrivendo una frase contro il vice premier della Lega Nord, Matteo Salvini: "Salvini Gay", questo recita il messaggio scritto da qualcuno che, dopo aver compiuto tutto il percorso, in salita, ha voluto scrivere, non si sa per quale motivo.

La croce è alta 15 metri ed è stata fortemente voluta da don Francesco Pautasso, che l'aveva fatta progettare e realizzata ad inizio del secolo scorso, visto che le memorie di Caselette ricordano come sia stata inaugurata il 10 novembre del 1901 per una spesa di 9mila lire, all'incirca 30mila euro attuali. 

Con il rammarico di chi, in questi ultimi tempi, aveva ripulito e rimesso a nuovo questo simbolo. Prima il gruppo alpini e poi dei cittadini, che avevano macinato chilometri in salita per conservarla nel migliore dei modi. 

 Caselette Croce Musine Salvini Gay1-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Maestra d'asilo licenziata per un video hard mandato su Whatsapp al fidanzato: tutta la storia

  • Green Pea apre a Torino, creati 200 posti di lavoro: cosa c'è dentro la nuova struttura avveniristica

  • Il primario della rianimazione di Rivoli è positivo al covid: aveva invitato i negazionisti "a farsi un tour in reparto"

  • Rivoli, il videogioco usato per adescare i bambini e invogliarli a farsi foto e video nudi

  • Tragedia a Torino: uomo si toglie la vita gettandosi nel Po

  • Saturimetro: cos'è, a cosa serve e quali sono i migliori modelli da acquistare online

Torna su
TorinoToday è in caricamento