rotate-mobile
Cronaca Chiomonte

Tensione nella zona del cantiere, No Tav lanciano sassi e bombe carta: video

Le forze dell’ordine hanno risposto con lacrimogeni

Sabato 7 dicembre un centinaio di manifestanti No Tav si sono diretti in prossimità del cancello sito sul sentiero Gallo Romano che da Giaglione conduce al cantiere di Chiomonte. Giunti al cancello circa 40 persone, alcune delle quali con il volto coperto, hanno lanciato sassi e bombe carta in direzione delle forze dell’ordine che hanno risposto con lacrimogeni. Nessuna persona è rimasta ferita.

25 identificati

Gli agenti della Digos della Questura di Torino hanno individuato e identificato 25 manifestanti No Tav, riconosciuti quali appartenenti al centro sociale Askatasuna, che verranno denunciati per inottemperanza all'ordinanza prefettizia che ha istituito una zona rossa intorno al cantiere di Chiomonte e per aver appiccato l'incendio vicino alla cancellata metallica. Tra questi, dieci verranno anche denunciati per non aver rispettato le prescrizioni del foglio di via obbligatorio dal comune di Giaglione, disposto dal Questore della Provincia di Torino. 

Le indagini proseguono per identificare i restanti autori del lancio di sassi e bombe carta.

 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tensione nella zona del cantiere, No Tav lanciano sassi e bombe carta: video

TorinoToday è in caricamento