Va in giro nudo, fermando le auto e buttando a terra l'immondizia: fermato dai carabinieri

In ospedale per accertamenti

Immondizia a terra dopo il passaggio dell'uomo

Un uomo nudo in mezzo alla strada, che ha continuato a fermare le auto che stavano percorrendo la via e, allo stesso tempo, gettando a terra i bidoni della raccolta differenziata.

E' quanto successo questa mattina, venerdì 11 settembre 2020, in via Vibò. 

Residenti e automobilisti hanno subito richiesto l'intervento dei carabinieri, che sono riusciti a fermare l'uomo, di nazionalità nigeriana.

Ora l'uomo si trova in ospedale per gli accertamenti clinici del caso sul suo stato psico-fisico. Al momento non sono stati provvedimenti nei riguardi del protagonista di una mezz'ora di ordinaria follia in via Vibò.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Delirio in tangenziale: si scontrano auto, furgone e tir. Code di dieci chilometri

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento