Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Ultras del Torino, chieste tre condanne per tentato omicidio

Poche ore prima del derby del 2012 un gruppo di facinorosi aggredì brutalmente un tifoso della Juventus costringendolo per anni a interventi e operazioni di ricostruzione del volto che però non hanno ancora riportato la normalità nella vita della vittima

In Corte d’appello il pm Andrea Bascheri ha chiesto tre condanne per tentato omicidio a carico di altrettanti ultras del Torino. I fatti per cui è stata chiesta la condanna risalgono al 2012 quando i tre presero a calci, ferendolo gravemente, un tifoso della Juventus nei pressi dello stadio a poche ore dal fischio di inizio del derby.

Le condanne chieste dal pubblico ministero sono in ogni caso più basse rispetto a quelle che erano state inflitte in primo grado: infatti, due imputati passano da nove a sei anni, mentre per il terzo la condanna è passata da otto anni a quattro e mezzo. Mentre per un quarto ultras, assolto nel processo di primo grado, è stata chiesta una multa di 750 euro per minacce.

L’aggressione ai danni del tifoso, un privato cittadino non appartenente a gruppi organizzati, si consumò con le tipiche dinamiche da branco violento. La vittima, che al momento dell’aggressione era sola, non ha ancora ritrovato la serenità dopo i numerosi interventi chirurgici di ricostruzione del volto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ultras del Torino, chieste tre condanne per tentato omicidio

TorinoToday è in caricamento