I civich lo fermano, lui apre il finestrino e sentono odore di alcol: era completamente ubriaco

Quattro volte il consentito

Immagine di repertorio

Quando gli han chiesto "patente e libretto", gli agenti del comando di polizia locale di Cirié si sono subito insospettiti, per via del forte odore di alcol che proveniva dall'abitacolo di quella Fiat Punto, fermata per un controllo in piazza San Giovanni.

E i sospetti dei civich sono diventati certezze non appena hanno fatto scendere dall'auto il conducente, sottoponendolo all'alcol test mediante etilometro. Lo strumento che rileva la presenza di alcol nel sangue ha sentenziato come quell'uomo - un 40enne di Mathi, seppur domiciliato a Cirié - stesse guidando nonostante fosse ubriaco.

Perché il tasso rilevato superava di 4 volte il limite consentito per legge, ovvero 0.5 g/l. 

E così, nel pomeriggio di ieri, sabato 3 agosto 2019, è scattata la denuncia per guida in stato di ebbrezza, oltre al ritiro della patente e al sequestro dell'auto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Anche in tangenziale arrivano velox: ecco dove verranno posizionati

  • Qualità dell’aria, scatta il livello viola: bloccati tutti i veicoli euro 5

  • Dramma nella notte: uomo travolto e ucciso da un'auto pirata

  • Neopatentato si schianta allo svincolo: distrutta l'auto potente del papà, lui aveva bevuto

  • Giornata mondiale della pizza: ecco dove mangiarla a Torino

  • Tragedia in ospedale: neonata muore mezz'ora dopo la nascita

Torna su
TorinoToday è in caricamento