menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Immagine di repertorio

Immagine di repertorio

Spaccia per vino pregiato francese quello del supermercato: denunciata per truffa

Scovata grazie alle telecamere

Ennesima "truffa del vino" ai danni di un ristoratore. E' successo nelle Langhe e che ha visto come protagonista una donna di 34 anni, residente a Torino, denunciata dai carabinieri della stazione di Narzole (Cuneo) per l'appunto per truffa.

La donna, come nei tanti precedenti, ha finto di voler organizzare una cena in un ristorante delle Langhe, prenotando telefonicamente un tavolo per sei persone, richiedendo allo stesso tempo la possibilità di poter consumare un particolare tipo di vino francese.

Vino che, ovviamente, il ristoratore non aveva e che avrebbe dovuto acquistare per accontentare la richiesta della cliente.  

"Le fornisco io il numero del mio fornitore di fiducia", ha detto la donna, facendo così scattare la truffa.

Perchè dopo aver concordato appuntamento, ecco arrivare la stessa donna, in veste di corriere, che consegna le bottiglie al ristoratore, previo il pagamento della bellezza di 540 euro. 

Ma controllando con attenzione quanto acquistato, il titolare dell’attività si accorgeva di essere stato raggirato, poiché il valore reale delle bottiglie acquistate era nettamente inferiore rispetto a quello pagato: una 50ina d'euro rispetto ai 540 pagati. 

E così decide di denunciare il fatto ai carabinieri. Grazie alle immagini dell’impianto di video sorveglianza del locale, i militari sono riusciti a trovare la truffatrice e a denunciarla. Per la seconda volta, visto che già l'anno scorso si era resa protagonista di un fatto analogo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lady Dybala si annoia all'ombra della Mole: "A Torino non c'è molto da fare"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TorinoToday è in caricamento