Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca Madonna di Campagna / Corso Grosseto

Torino, "Nonna ho il Covid, mi devi prestare 20mila euro per delle fiale che mi salveranno". Ma è una truffa

Indaga la polizia

Immagine di repertorio

Aumentano i contagi e tornano le truffe collegate al Coronavirus. Ad essere prese di mira, come qualche mese fa, sono sempre le persone sole o anziane. 

Qualche giorno fa, in un condominio di corso Grosseto, una donna riceve la telefonata di un giovane che si spaccia per suo nipote: "Nonna ho il Covid. Non sto bene. Mi servono subito 20mila euro per comprare delle fiale che producono in America e così riuscirò a guarire".

La donna, però, è piuttosto perplessa perché non ha riconosciuto la voce del presunto nipote. E così si ribella, dicendo che non avrebbe dato nessuna somma. Il giovane, piuttosto seccato, l'ha ingiuriata, augurandole "mali" e persino la morte.

La vittima ha poi chiamato i suoi parenti più stretti per raccontare la vicenda, per poi denunciare tutto alla polizia. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino, "Nonna ho il Covid, mi devi prestare 20mila euro per delle fiale che mi salveranno". Ma è una truffa

TorinoToday è in caricamento