Cronaca Crocetta / Corso Filippo Turati

"Ha colpito la mia macchina, rompendo lo specchietto. Mi deve risarcire": ennesima truffa a Torino

Uomo arrestato dalla polizia grazie alla vittima di turno

Immagine di repertorio

Non si arrestano le truffe "dello specchietto" a Torino. 

Giovedì scorso, 17 giugno 2021, nella zona di corso Turati, un anziano stava percorrendo la strada in macchina quando ha sentito un rumore. Come se "qualcosa" avesse colpito la sua auto.

Pochi istanti e davanti a sé si è palesato un uomo: "Ha colpito la mia macchina, rompendo lo specchietto. Mi deve risarcire", ha detto il truffatore.

L'uomo, però, non si è fatto prendere dal panico, spiegando al truffatore come di lì a pochi secondi avrebbe chiamato la polizia, visto che per terra non c'erano vetri infranti e non c'erano segni di collisioni. Quest'ultimo ha deciso di allontanarsi, insultando la vittima. 

In corso Turati è arrivata così la pattuglia, con gli agenti che hanno immediatamente capito come fosse in atto una truffa. La vittima ha dettagliatamente descritto l'auto del malfattore, trovata a meno di un chilometro dai fatti.

A bordo c'era un 58enne italiano, subito arrestato per tentata truffa: a bordo sono stati trovati diversi oggetti utilizzati per portare a termine truffe di questo tipo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Ha colpito la mia macchina, rompendo lo specchietto. Mi deve risarcire": ennesima truffa a Torino

TorinoToday è in caricamento