Cronaca Via Des Geneys

Tenta la "truffa dello specchietto" per due volte in pochi minuti nella stessa cittadina: arrestato

Ci ha provato con due donne

Immagine di repertorio

La truffa dello specchietto va di nuovo in scena a Pinerolo. Questa volta nella giornata di lunedì 6 luglio 2020, nella zona di via Des Geneys prima e poi in via Poirino.

Una truffa semplice ma "redditizia" nella maggior parte dei casi. Come funziona? A bordo di un'auto, un uomo finge una collisione, lampeggia e tartassa con clacson ed epiteti l’ignaro automobilista al volante, lo costringe a fermarsi e si fa dare soldi per la riparazione dell'auto e per evitare una lettera all'assicurazione o l'aumento del premio polizza.

Attorno alle 13, un arrotino italiano, residente a Noto, in provincia di Siracusa, di origini sinti, ha tentato di estorcere denaro ad un'automobilista, dopo averle fatto credere come fosse lei ad avere rotto lo specchietto della sua auto. 

Ma la donna ha chiamato il "112", facendolo scappare. Non contento, ha provato lo stesso trucchetto in via Poirino, riuscendo ad estorcere 50 euro ad un'altra donna.

Ma la scena è stata vista dai carabinieri del radiomobile di Pinerolo, intervenuti grazie alla dettagliata descrizione fornita dalla precedente vittima. L'uomo è stato arrestato. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tenta la "truffa dello specchietto" per due volte in pochi minuti nella stessa cittadina: arrestato

TorinoToday è in caricamento