"Se mi consegnate 7mila euro non vi faccio pignorare la casa". Ma è una truffa: denunciata

In passato si era fatta dare 8mila euro

Immagine di repertorio

"Non c'è due senza tre", diceva un famoso proverbio della cultura popolare italiana. Ed è quello che ha pensato una donna di 46 anni, di professione commerciante ma già nota alle forze dell'ordine, che nella giornata di ieri, mercoledì 8 agosto 2018, si è recata per la terza volta in poco tempo a casa di una coppia di coniugi di 76 anni, che vivono in località Vauda a San Benigno Canavese.

"Signori, fidatevi di me. Consegnatemi 7mila euro in contanti e il pignoramento di questa abitazione verrà cancellato. Questa è l'ultima rata. Ve lo posso assicurare", avrebbe detto la donna alla coppia di pensionati.

I due, però, con una scusa hanno chiamato il figlio che, a sua volta, ha chiamato i carabinieri. Subito arrivati sul posto, sono riusciti ad evitare la consegna del denaro, denunciando la donna per truffa.

Nelle due volte precedenti, si era fatta consegnare, complessivamente, la bellezza di 8.500 euro. E sempre con la stessa identica motivazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Piemonte verso la 'zona arancione'. Spostamenti, negozi, scuole: cosa cambia

  • Albero di Natale, 10 idee (super trendy) per ricreare l'atmosfera natalizia

  • Piemonte, con indice RT sotto 1, verso la zona arancione. Cirio: “Non è un risultato, ma un passo”

  • A Grugliasco si inaugura il nuovo supermercato Lidl: riqualificata l'intera area

  • Nichelino, chiusa la tangenziale a causa di un incidente: morto un uomo

  • Piemonte in zona arancione da domenica 29 novembre: cosa cambia

Torna su
TorinoToday è in caricamento