"Si è sporcato i pantaloni": ecco la nuova truffa per rubare il portafoglio

Già due casi in pochi giorni

Immagine di repertorio

Lo hanno avvicinato e, prima ancora di attirare la sua attenzione, hanno gettato a terra del liquido. 

"Scusi signore, si è sporcato i pantaloni", questa la frase che viene detta alla potenziale vittima di turno che, distratta, viene derubata del portafoglio.

La scorsa settimana è successo in frazione Fornaci a Beinasco. Ma, pochi giorni fa, è successo nuovamente, all'altezza dell'ufficio postale cittadino, in via Avigliana.

Questa volta, però, i truffatori sono dovuti fuggire, perché la vittima non è caduta nella trappola: appena gli hanno indicato la macchia, si è controllato ma, allo stesso tempo, li ha allontanati, minacciando di chiamare le forze dell'ordine. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Autoparco comunale, Palazzo Civico vende 127 veicoli mediante asta pubblica: l’elenco 

  • Omicidio-suicidio: uccide la moglie che si stava separando da lui e poi se stesso

  • Apre il nuovo centro commerciale: previsti un centinaio di posti di lavoro

  • Prodotti tipici, feste di via e festival: cosa fare a Torino sabato 26 e domenica 27 settembre

  • Suv impazzito travolge cinque pedoni davanti a un déhors: morta una donna

  • Blocchi auto per 37 comuni dal 1 ottobre 2020: varato il regolamento

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TorinoToday è in caricamento