Cronaca

Tornano a colpire i truffatori dello specchietto: vittima una donna

Caccia agli autori

Immagine di repertorio

E' caccia agli autori dell'ennesimo episodio di truffa dello specchietto

E' successo a Gravere qualche giorno fa. Vittima una donna. 

La truffa è molto semplice: la vittima di turno, mentre guida, viene attratta da un rumore, come causato da un urto. Rumore provocato da un complice del truffatore, spesso e volentieri con un bastone. 

A quel punto, la vittima si ferma e viene affiancata dalla macchina dei truffatori, che iniziano a redarguirla per il suo stile di guida e facendogli notare di aver infranto lo specchietto della loro auto. Specchietto, in realtà, già rotto. 

Solitamente la truffa si conclude con un risarcimento danni immediato, con il truffatore di turno che si "accontenta" - si fa per dire - di una cifra variabile tra i 50 e i 100 euro. 

La donna sarebbe stata truffata da una coppia, d'età compresa tra i 35 e i 40 anni. Indagini in corso da parte dei carabinieri della compagnia di Susa. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tornano a colpire i truffatori dello specchietto: vittima una donna

TorinoToday è in caricamento