Lunedì, 25 Ottobre 2021
Cronaca

Torino 2015 costerà due milioni e mezzo di euro ma si cercano sponsor

I progetti per le sponsorizzazioni sono rivolte alle palestre a cielo aperto ma anche alla sistemazione degli impianti sportivi già presenti sul suolo cittadino utili alle associazioni locali e ai cittadini

"Con il progetto Torino 2015, Capitale Europea dello Sport, l'obiettivo principale è quello di accrescere la cultura sportiva fra i torinesi e lasciare una sorta di eredità culturale". Ecco quello che l'assessore allo Sport del Comune, Stefano Gallo ha dichiarato alla vigilia degli eventi che si svolgeranno sotto la Mole il prossimo anno e già a partire da questo mese, per onorare al meglio il nuovo ruolo della città. Dopo la grande esperienza olimpica del 2006 durante la quale il capoluogo piemontese è stato al centro delle scene internazionali, Torino 2015 avrà nuovamente l'occasione di trasformarsi in un eccezionale volano di marketing sportivo e aldilà dell'apporto positivo all'aspetto turistico, potrà aiutare a migliorare le politiche educative del benessere e dell'alimentazione.

Ma quanto verrà costare alla città questo calendario di manifestazioni? " Il costo per Torino 2015 - ha spiegato l'assessore allo Sport - è stato stimato in  2 milioni e mezzo di euro sul bilancio del 2015  e per ciò che riguarda eventuali sponsor, la Giunta Comunale ha approvato un bando per i privati". Sono tre infatti i livelli di concorso e tutti ispirati al colore delle medaglie olimpiche:  Gold, Silver e Bronze.  I progetti per le sponsorizzazioni si rivolgono alle palestre a cielo aperto ma anche al restyling degli impianti sportivi già presenti sul suolo cittadino. 

Sul calendario degli eventi programmati per il prossimo anno in realtà l'assessore non si sbilancia ancora anche se assicura che non mancheranno molte iniziative collaterali: "Grazie alla collaborazione con l'assessore alla Cultura Maurizio Braccialarghe - ha confidato Gallo -, sono previste in città rassegne cinematografiche, mostre e manifestazioni musicali a tema sportivo. Il tutto per avvicinare il più possibile la gente, a cominciare dai bambini, all'affascinante mondo dello sport". Si inizierà già dalla fine del mese con il Grand Prix Trofeo Inalpi di fioretto al Palaruffini, dal 28 al 30 novembre mentre il 20 e 21 dicembre al Palavela, si svolgeranno i Campionati Italiani di pattinaggio di figura sul ghiaccio. Nel 2015 invece, dopo la cerimonia inaugurale del 30 gennaio al Palavela, sono già certi, lo stesso mese, il ritorno del Settebello di pallanuoto per un incontro al Palanuoto contro la Croazia, valido per la FINA Men’s Water Polo World League 2015; l'arrivo in città del Giro d'Italia di ciclismo a maggio e in autunno i gironi di qualificazione dei Campionati Europei di pallavolo. In questi giorni, sotto la Mole, si sta lavorando anche all'organizzazione dei Campionati Italiani Fipsas di nuoto pinnato. Ma per avvicinare direttamente anche i cittadini allo sport, non mancheranno sul territorio le manifestazioni organizzate dalle associazioni locali e dagli enti di promozione sportiva.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torino 2015 costerà due milioni e mezzo di euro ma si cercano sponsor

TorinoToday è in caricamento